Dichiarazione bonus pubblicità

Bonus Pubblicità: prorogati i termini per la dichiarazione sostitutiva.

Posticipata la data per l’invio della dichiarazione sostitutiva necessaria per poter richiedere il bonus pubblicità.

Sono stati modificati i termini per l’invio della dichiarazione sostitutiva necessaria per accedere al Bonus Pubblicità 2021. Le comunicazioni possono essere trasmesse dal 10 gennaio al 10 febbraio 2022 (anziché dal 1° al 31 gennaio), attraverso il sito dell’Agenzia delle Entrate.

Sarà necessario accedere alla sezione “Servizi per”, voce “Comunicare” in area riservata, tramite credenziali SPID, CIE e CNS o Entratel e Fisconline. Il credito d’imposta può essere sbloccato soltanto tramite questa dichiarazione sugli investimenti effettuati.

Cos’è il Bonus Pubblicità?

Il Bonus pubblicità è stato introdotto nel 2018 per incentivare gli investimenti in pubblicità effettuati sulla stampa quotidiana e periodica, anche online e inoltre sulle emittenti televisive e radiofoniche locali.

Bonus pubblicità e regole ordinarie

Le regole ordinarie impongono che l’ammontare complessivo degli investimenti superi almeno dell’1% l’importo speso nell’anno precedente, utilizzando gli stessi mezzi d’informazione. Il bonus è pari al 75% del valore incrementale ed è concesso nei limiti annuali delle risorse stanziate.

Bonus e pandemia

Le regole, per gli anni 2021 e 2022, in considerazione della pandemia da Covid, modificano il presupposto dell’investimento incrementale pari almeno all’1% rispetto all’investimento dell’anno precedente. Il credito d’imposta sarà quindi concesso al 50% per gli investimenti effettuati sui giornali quotidiani e periodici, anche online, e sulle emittenti televisive e radiofoniche locali e nazionali, analogiche o digitali, non partecipate dallo Stato.

ATTIVA OGGI IL TUO NUMERO VERDE!

LO STRUMENTO PERFETTO PER LE VENDITE, LE CAMPAGNE MARKETING, PER DIFFERENZIARSI DALLA CONCORRENZA E PER SUPPORTARE IL SERVIZIO CLIENTI.

Related posts