Cassa integrazione

Cassa integrazione 2022, le novità del Decreto Energia

Condividici su...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

Decreto energia e cassa integrazione: settimane aggiuntive e blocco dei contributi addizionali. Scopriamo insieme le ultime direttive.

Le ultime novità sulle regole della cassa integrazione 2022 sono arrivate con il DL n. 21 del marzo 2022, che porta il nome di Decreto Energia. Di seguito vi proponiamo una panoramica sulle ultime novità approvate.

E’ stato esteso il periodo di copertura e le imprese in difficoltà, che accedono alla CIGO, avranno ulteriori 26 settimane oltre i limiti previsti. Le aziende del turismo, che occupano fino a 15 dipendenti, potranno contare su 8 settimane in più di ammortizzatori sociali.

In entrambi i casi è possibile beneficiare dell’estensione entro la scadenza del 31 dicembre 2022. Inoltre è previsto un esonero dal contributo addizionale per specifici settori fino al 31 maggio 2022.

Cassa integrazione 2022: quali sono le novità del DL Energia?

Vengono introdotte due novità rilevanti che permettono ad alcune categorie di datori di lavoro di fronteggiare nell’anno 2022 “situazioni di particolare difficoltà economica”:

  • i datori di lavoro che accedono alla CIGO e che hanno esaurito le settimane a disposizione possono usufruire eccezionalmente di un trattamento ordinario di integrazione salariale per un massimo di ventisei settimane fruibili fino al 31 dicembre 2022;
  • i datori di lavoro che occupano fino a 15 dipendenti e che operano nei settori individuati dal testo, in caso di esaurimento dei limiti di durata nell’utilizzo delle relative prestazioni, possono beneficiare di un ulteriore trattamento di integrazione salariale per un massimo di otto settimane fruibili fino al 31 dicembre 2022.

Il testo del Decreto Energia stabilisce nel dettaglio la platea di datori di lavoro che possono accedere alle 8 settimane aggiuntive di Fondi di Integrazione Sociale e Fondi di Solidarietà Bilaterale.

Decreto Energia: individuati i codici ATECO a cui fare riferimento:

  • Alberghi e strutture similari: codice ATECO 55.10;
  • Alloggi per vacanze e soggiorni brevi: codice ATECO 55.20;
  • Agenzie turistiche e tour operator: codici ATECO 79.11, 79.12, 79.90;
  • Ristorazione su treni e navi: codice ATECO 56.10.5;
  • Sale giochi e biliardi: codice ATECO 93.29.3;
  • Alte attività di intrattenimento e divertimento: codice ATECO 93.29.9;
  • Attività culturali e musei: codici ATECO 91.02 e 91.03;
  • Altre attività dei servizi connessi al trasporto marittimo: codice ATECO 52.22.09;
  • Attività di distribuzione cinematografica: codici ATECO 59.13.00;
  • Attività di proiezione cinematografica: codice ATECO 59.14.00;
  • Parchi di divertimento e parchi tematici: codice ATECO 93.21.00.

Cassa integrazione 2022: esonero dal contributo addizionale, a chi spetta?

Oltre alla cassa integrazione, il Decreto Energia introduce una misura parallela che riguarda lo sgravio contributivo addizionale fino al 31 maggio 2022, per tutte le imprese che si trovano in difficoltà e utilizzano gli ammortizzatori sociali in concomitanza con la sospensione o riduzione del lavoro.

Si tratta di uno sgravio contributivo aggiuntivo rispetto a quelli già presenti che coinvolgono le imprese che assumono a tempo indeterminato lavoratori provenienti da realtà in crisi, giovani e donne.

Questa misura segue con attenzione l’aggravarsi della situazione Ucraina, nell’esonero contributivo infatti vengono inclusi specifici settori industriali. Siderurgia, industria del legno, ceramica, automotive, industria agroalimentare.

Fonte: www.lavoro.gov.it

ATTIVA OGGI IL TUO NUMERO VERDE!

LO STRUMENTO PERFETTO PER LE VENDITE, LE CAMPAGNE MARKETING, PER DIFFERENZIARSI DALLA CONCORRENZA E PER SUPPORTARE IL SERVIZIO CLIENTI.
Facendo clic su "Invia" di seguito, accetta informativa sulla privacy.

Related posts