eCommerce o Marketplace

eCommerce o Marketplace?

Condividici su...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

eCommerce o Marketplace? Cosa scegliere? Vantaggi e svantaggi delle due soluzioni.

Realizzare un negozio online proprietario oppure offrire i propri prodotti su un marketplace? Cosa fare? Breve analisi sulle due soluzioni.

In passato erano molti i dubbi che affliggevano gli acquisti online ma queste incertezze, ora, sono state superate. L’eCommerce abbraccia ogni attività e impresa, avvicinando venditori e acquirenti. Rendere digitale l’economia è stata un’innovazione che ha cambiando le abitudini delle persone.

Quali sono le differenze tra eCommerce e marketplace?

Un marktplace è un e-commerce in cui più venditori possono offrire i loro prodotti e servizi.

Alcuni esempi? Amazon, Ebay.

Possiamo paragonare il marketplace a un centro commerciale dove ritoviamo, al suo interno, varie attività con le rispettive offerte.

Un eCommerce, pur racchiudendo prodotti di categorie diverse, è gestito da un unico venditore e sul proprio sito web. Un marketplace invece è gestito da un soggetto terzo che mette a disposizione la propria piattaforma ai vari venditori.

Sono entrambi strumenti utilissimi per sviluppare le proprie vendite online e per inciso, non si escludono a vicenda. Un’azienda può gestire il proprio e-commerce sul proprio sito internet e offrire i propri prodotti anche su altre piattaforme.

La pubblicazione online dei prodotti in un marketplace o sul proprio eCommerce diviene indispensabile per garantire la propria presenza online.

Quali sono i vantaggi di vendere i propri prodotti in un marketplace?

  • Maggiore volume di utenti. I marketplace investono molto sulla promozione e sulla propria presenza sul Web. Gli utenti sono attratti dall’ampia scelta a disposizione.
  • Nessun investimento tecnico. Il marketplace gestisce tutti i lati tecnici del sito. Mette anche a disposizione dei venditori un sistema semplice per creare il proprio negozio gestendo anche spedizioni e pagamenti per conto del venditore.
  • Maggiore legittimità per il proprio marchio. Maggiore sicurezza percepita dall’utente nell’acquistare su marketplace affermati.
  • Vendere all’estero. Sfruttare la logistica e il profilo internazionale di un marketplace può semplificare le vendite all’estero e la propria visibilità internazionale.
  • Basso investimento iniziale. Su alcune piattaforme la registrazione è gratuita e le spese fisse annuali spesso basse o inesistenti.

Esistono degli svantaggi?

  • Commissioni sulle vendite. Molti marketplace richiedono delle commissioni sul venduto. Percentuali che possono raggiungere anche il 20%.
  • Competizione interna. I propri prodotti saranno proposti insieme a quelli dei competitor e quindi potrebbero essere richiesti ulteriori investimenti per la promozione all’interno della piattaforma stessa.
  • Limitata possibilità di personalizzazione dell’esperienza utente e dell’offerta.
  • Vincoli nella gestione del contatto e delle opzioni di vendita, pagamento o spedizione.

Quali sono i vantaggi di realizzare un proprio eCommerce?

  • Personalizzazione offerta, user experience e contenuti.
  • Completo controllo su contatti, sui pagamenti e sulle spedizioni.
  • Maggiori margini sulle vendite.
  • Possibilità di gestire e monitorare campagne marketing specifiche e personalizzate.

Quali sono invece gli svantaggi?

  • Complessità tecnica. La progettazione e la funzionalità della piattaforma. La gestione dell’hosting e del dominio. Gestione di spedizione e pagamenti. Risoluzione problemi.
  • Difficoltà visibilità e traffico utenti sul sito. Generare traffico organico verso il proprio sito web non è semplice (SEO) e l’alternativa è investire in pubblicità su Social e motori di ricerca.

eCommerce e marketplace possono essere collegati?

Diversi tool permettono di collegare il proprio eCommerce con altre piattaforme come Amazon e Google Merchant. Replicando le schede prodotto inserite sul proprio sito web, ed evitando di dover effettuare il lavoro due volte. Si potrà scegliere di volta in volta quali schede sincronizzare e aggiornare.

La presenza coordinata dei prodotti sul proprio eCommerce e sui marketplace è sicuramente una strategia che può portare grossi vantaggi. Sarà possibile sfruttare la popolarità dei marketplace per promuovere il proprio brand e i propri prodotti senza precludersi la possibilità di vendere direttamente sul proprio sito ottenendo quindi maggiori margini e flessibilità.

Un esempio potrebbe essere quello di scegliere prodotti e prezzi specifici sulle varie piattaforme e magari riservare alcuni prodotti esclusivi oppure le novità, solo sul proprio sito.

CI siamo già detti che i dubbi che scoraggiavamo i consumatori dall’acquistare online (frodi, resi, prodotti mai consegnati) sono stati sostanzialmente superati e la presenza online delle aziende è cresciuta vertiginosamente.  Grazie alla vendita digitale, che abbraccia ogni settore e ogni dimensione di impresa, il venditore e l’acquirente si sono avvicinati ma l’acquirente è diventato molto più esigente. La fiducia nel brand è fondamentale e si costruisce grazie a un rapporto in pre e post vendita trasparente ed efficiente.  Ecco la necessità di offrire una linea diretta, possibilmente con uno strumento che il consumatore riconosce al volo, il numero verde.

ATTIVA OGGI IL TUO NUMERO VERDE!

LO STRUMENTO PERFETTO PER LE VENDITE, LE CAMPAGNE MARKETING, PER DIFFERENZIARSI DALLA CONCORRENZA E PER SUPPORTARE IL SERVIZIO CLIENTI.
Facendo clic su "Invia" di seguito, accetta informativa sulla privacy.

Related posts